VENTURINI Giovanni

COD: 98e6f1720902

Descrizione

Già graduato di artiglieria alpina, pur menomato nel fisico per postumi di ferita e congelamento riportato sul fronte russo, era tra i primi organizzatori ed animatori del fronte clandestino in Val Camonica, ove per diciassette mesi fu guida ideale della Resistenza. Arrestato e sottoposto ad atroci inenarrabili tormenti, sublime esempio di dedizione alla causa e di incrollabile forza morale, sacrificava la vita per nulla rivelare dell’attività partigiana e delle sistemazioni difensive delle Fiamme Verdi operanti nella Resistenza sul Montirolo. Assumendo su di sé la intera responsabilità dell’organizzazione clandestina locale, innanzi al plotone di esecuzione, orrendamente mutilato, si imponeva all’ammirazione degli astanti, rivolgendo al suoi uccisori parole di perdono ed ai partigiani con lui morituri parole di fede nella vittoria. Cadeva inneggiando all’Italia ed alla Fede.

Corteno – Alta Val Camonica – Mu di Edolo, settembre 1943 – 11 aprile 1945 (D.P. 11 luglio 1972)

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia