STELLA Ruggero

COD: 2a34abd6ebbd

Descrizione

Sottufficiale del genio dotato di spiccata capacità tecnica, di esemplare coraggio, di indomita fierezza e completa dedizione al dovere. Assolti i propri compiti di geniere in circostanze difficili e rischiose specie nella posa di campi minati sotto la diretta azione a fuoco dell’avversario, non potendo esplicare più i suoi compiti specifici per la situazione in cui trovavasi il caposaldo gondarino di Culquaber, insistentemente chiedeva di essere impiegato quale combattente asserendo: “Quando il Genio non lavora combatte” e sostituiva come capo arma un sottufficiale dei carabinieri valorosamente caduto in un ridottino di punta delle linee più avanzate. Fatto segno a violento fuoco di fucileria ed armi automatiche, accerchiato da preponderanti forze, persisteva strenuamente nella lotta sino alle estreme possibilità. Sopraffatto e ferito alla spalla da un colpo di baionetta, non abbandonava la mitragliatrice e con inesausto ardore continuava a dirigere micidiali raffiche sugli attaccanti, finché trafitto da nuovi colpi e, in ultimo, da una scarica sparatagli a bruciapelo, cadeva riverso sulla stessa arma di cui era rimasto sino all’ultimo respiro l’estremo difensore. Esempio sublime di eroismo, di elevato spirito di sacrificio e di completa, incondizionata dedizione alla Patria ed al dovere.

Culquaber (Gondar), 21 novembre 1941

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia