SIMINI Ernesto

COD: 26f5bd4aa64f

Descrizione

Volontario di quattro guerre diede costantemente prova di purissima fede verso la Patria e di spiccato, costante valore. Durante l’assedio di Tobruk, alla vigilia dell’attacco avversario, superiore di forze e di mezzi, infondeva nell’animo dei propri dipendenti il fermo proposito di sacrificarsi piuttosto che cedere. Sferratosi l’attacco, benché ferito una prima volta, si esponeva dando esempio di calma e di fiducia in un momento in cui il sacrificio, appariva inevitabile. Ferito una seconda volta, circondato da ogni parte, decimato il reparto, esaurite le munizioni, si slanciava alla testa dei propri uomini contrattaccando con indomito valore. Ferito una terza volta ed impossibilitato a muoversi, spinto ormai con l’animo al di là del sacrificio, persisteva ad incitare con la voce i superstiti sino a quando, in una estrema offerta, inneggiando all’Italia, preferiva sopprimersi piuttosto che cedere. Sublime esempio di apostolo della Patria.

Tobruk, 21 gennaio 1941

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia