SAMPAOLI Alceo

COD: 008bd5ad93b7

Descrizione

Comandante di squadra fucilieri già distintosi per fermezza, coraggio ed elevato sentimento del dovere, guidava animosamente i dipendenti all’attacco di forte posizione nemica. Fermato il suo reparto dai reticolati avversari, si univa ai volontari per l’apertura dei varchi. Accortosi che il comandante di una squadra era caduto, sotto violentissimo fuoco lo raggiungeva, riuniva i superstiti ai suoi fanti ed a capo di tutti si lanciava attraverso i varchi all’assalto, conquistando la quota che il nemico tenacemente difendeva. Gravemente ferito, prostrato e sanguinante, ma non domo nello spirito, continuava ad incitare alla lotta i soldati, piegando solo per l’esaurimento quando l’avversario era già posto in fuga. Durante la degenza in luogo di cura, conscio dell’imminente fine, esprimeva sentimenti di fede nella vittoria e di ardente patriottismo. Umile, grande e luminosa figura di eroe.

Q. 426 di Bolena (Fronte greco), 14 aprile 1941

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia