RIZZACASA Ermanno

COD: 73e0f7487b8e

Descrizione

Comandante di plotone di una compagnia alpina attaccata da preponderanti forze ribelli, dopo essersi difeso fino al limite di ogni umana possibilità, cadeva prigioniero nelle mani del nemico venti volte superiore di numero. Non identificato dai ribelli a causa della uniforme ormai irriconoscibile in seguito all’accanito combattimento sostenuto, appresa la determinazione dell’avversario di fucilare tutti gli ufficiali catturati, nonostante che i suoi alpini lo dissuadessero e tentassero trattenerlo a viva forza, serenamente, conscio della morte alla quale andava incontro con mirabile orgoglio di soldato si presentava al capo dei partigiani qualificandosi come ufficiale. Cadeva, così, con i suoi camerati, illuminando del suo sacrificio la dignità di quel grado che non aveva voluto rinnegare.

Rudo (Balcania), 23 dicembre 1941

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia