PIVA Cesare

COD: 8b6a80c3cf2c

Descrizione

Capo ufficio operazioni di un Comando di grande Unità dislocata oltremare, con realistica e chiara visione degli eventi e del proprio dovere di soldato, rifiutava ogni richiesta di collaborazione dei tedeschi e si presentava al Comando di una Divisione di cui conosceva la decisione di resistere alle imposisioni tedesche. Nel corso di un duro ciclo operativo portava a termine rischiose missioni di collegamento con reparti fortemente impegnati. In un momento particolarmente critico dell’azione, assumeva il comando di un battaglione e guidava arditamente il reparto in numerosi ed aspri combattimenti contro le forze tedesche, sempre primo ove maggiore era il pericolo. Durante un attacco di preponderanti forze avversarie, organizzava con perizia la difesa; contrattaccava poi, alla testa dei suoi soldati, il nemico e lo conteneva finchè, colpito a morte e conscio della prossima fine, incurante di se stesso, dava con serenità le disposizioni necessarie per il ripiegamento del battaglione, preoccupato solo della sorte dei propri uomini. Nel trapasso eroico rivolgeva elevate parole ai dipendenti incitandoli a continuare la lotta per il buon nome della Divisione, l’onore delle armi italiane e la salvezza della Patria. – Podgorica- Berane – Kolasim – Sijenica – Gotovusa (Montenegro), 15 settembre – 5 dicembre 1943.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia