MICHELAZZI Luigi

COD: 55c567fd4395

Descrizione

Volontario in A.O., in aspro combattimento, eseguiva animosamente, col suo plotone mitraglieri, audaci sbalzi per portarsi a breve distanza dal nemico e batterlo più efficacemente. Durante violenti contrattacchi sferrati di notte dall’avversario, accorreva presso una mitragliatrice resasi inservibile e con i superstiti la difendeva strenuamente, con lancio di bombe a mano, dagli assalti nemici, riuscendo in breve tempo a sostituirla con altra efficiente e a ricacciare l’avversario. In altra cruenta battaglia, dava fulgida prova di generoso ardimento. Benchè comandante interinale di una compagnia non impegnata in azione, assumeva volontariamente il comando di un plotone mitraglieri destinato a far parte di una colonna operante. Attaccato da forze soverchianti, dirigeva il fuoco delle sue armi con calma ed abilità esemplari, contribuendo validamente a stroncare i violenti assalti dell’avversario. Nella fase più viva e micidiale del combattimento, accortosi che un grosso nucleo di abissini era giunto minaccioso a pochi passi dalle nostre linee, si precipitava coraggiosamente su di un’arma e, azionando questa personalmente, lo mitragliava con estremo viglore. Colpito a morte, in pieno petto, da una fucilata sparatagli a bruciapelo si abbatteva sull’arma, continuando fino all’ultimo respiro ad incuorare i suoi ascari. Esempio magnifico di eroismo.

Birgot, 24-25 aprile; Segaré, 21 luglio 1936

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia