MATTIUSSI Gino

COD: 80a8155eb153

Descrizione

"Dopo l’armistizio, animato da vivo entusiasmo per la lotta di liberazione e da sicura fedeltà per la Patria italiana, combatteva nelle file partigiane della Venezia Giulia, molto e ripetutamente distinguendosi in ardite azioni di guerriglia e di sabotaggio. Coronava la propria attività partecipando attivamente insieme ad un reparto della "Garibaldi Trieste" all’interruzione del ponte di Sablici, impresa audacissima e di grande rilievo bellico. Tratto in arresto dai tedeschi e sottoposto ad atroci torture, nulla rivelava. Deportato a Buchenwald rientrava in Patria dopo la liberazione, quasi cieco per i maltrattamenti subiti, ma dopo aver dato, con il suo contegno, nobile esempio di fierezza e di dignità di italiano. – zona di Trieste – Germania, settembre 1943 – maggio 1945".

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia