MAROTTA Saverio

COD: 54072f485cdb

Descrizione

Comandante di torpediniera in missione di scorta a nave trasporto, avvistata di notte forza navale soverchiante che muoveva all’attacco della formazione, con fredda determinazione e indomito ardimento impegnava la sua unità nel contrattacco pur sotto il preponderante, intenso e preciso tiro concentrato delle artiglierie nemiche, tentandone per due volte il siluramento. Lanciati tutti i siluri, nonostante la sua unità fosse stata irrimediabilmente colpita, rispondeva all’offesa avversaria col fuoco di tutte le armi di bordo fino a che la torpediniera crivellata dai colpi e ridotta ad informe relitto, veniva sopraffatta. Con un braccio asportato da un obice, quasi dissanguato, trovava – in disperato appello alle residue energie – la forza di impartire l’ordine ai pochi supersititi di abbandonare la nave, e si abbatteva svenuto. Ripresa conoscenza su di un battello, su cui era stato trasportato dai suoi uomini, si faceva riportare a bordo, fra i caduti, per dividere con essi la sorte dell’unità che, nuovamente colpita, eplodeva affondando. Luminoso esempio dell’indomabile spirito combattivo e di altissime virtù militari. – Mediterraneo Centrale, 4 maggio 1943.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia