LAPUCCI Giambattista

COD: d38901788c53

Descrizione

Ufficiale di magnifico fascino guerriero, per quattro giornate consecutive di combattimento nel Tembien, tenne condotta che non ebbe soluzione di continuità per cosciente ardire e fede nella vittoria. Fulgida figura di soldato coscientemente votato al martirio, cadde esanime sotto un colpo di scimitarra e con il suo magnifico esempio elevò alla massima temperatura lo spirito combattivo degli ascari che, subito dopo la sua morte, fecero miracoli di valore e di sacrificio per strappare ad ogni costo la vittoria al selvaggio nemico il quale, per la prima volta guidato da due Ras, si era presentato più che mai baldanzoso ed aggressivo. Già distintosi in precedente fatto d’arme.

Tembien, 19-22 gennaio 1936

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia