LANZUOLO Luigi

COD: a9eb812238f7

Descrizione

"Soldato di pura tempra, comandante abile e sagace, assumeva per suo espresso desiderio il comando del reggimento "Cavalleggeri Monferrato" in Albania, conservandone integre la compattezza morale, lo spirito d’ardimento, l’attaccamento alla Patria lontana, ed al dovere attraverso difficili eventi e la pericolosa situazione politica di quella terra. Dopo l’armistizio, con la sua vigile azione di comando, riusciva a sottrarre alla cattura l’intero reggimento portandolo alla montagna a difesa della libertà e della giustizia. Attaccato, dopo strenua lotta sempre in mezzo ed esempio ai suoi cavalleggeri, fatto prigioniero veniva barbaramente trucidato dai tedeschi, faceva così olocausto della propria vita per aver voluto mantenere fede al suo onore di soldato e di comandante. Il suo sacrificio servì di esempio ai suoi cavalleggeri che seppero vendicarne la memoria combattendo compatti nelle file dei patrioti. – Berat (Albania), marzo-15 novembre 1943".

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia