GUERCI Arrigo

COD: 0a0a0c8aaa00

Descrizione

Giovane di eccezionale valore fu tra i primi organizzatori della resistenza Cuneense. Al comando di un gruppo di valorosi da lui costituito partecipava in pianura alle più audaci imprese, esempio di ogni ardimento e di supremo sprezzo del pericolo. Comandante di un battaglione in montagna seppe trasfondere ai suoi uomini il suo leggendario coraggio e, durante un ciclo operativo nelle valli alpine d’Italia e di Francia, scrisse pagine di epico valore. Col suo gruppo di arditi ostacolava al nemico l’occupazione della valle Tinea, e quando il combattimento volgeva vittoriosamente alla fine, cadeva mortalmente colpito da una raffica di mitraglia nel generoso tentativo di soccorrere un suo partigiano ferito. Fulgido esempio del valore italiano in terra straniera. – Valle Tinea, 2 settembre 1944.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia