GIULIANO Mario

COD: af21d0c97db2

Descrizione

Dopo una vita intieramente votata al culto della Patria, in una inesauribile ricerca e generosissima offerta di quanto potesse consacrare al dovere e al sacrificio, comandante di gruppo da bombardamento, si affermava, attraverso molteplici prove di dedizione ed eroico ardimento, comandante e combattente del più alto valore. In due cicli operativi, nei settori centrale e orientale del Mediterraneo si prodigava senza tregua per la preparazione e la condotta delle sue squadriglie, perfetti organismi di guerra, che sotto la sua guida al suo esempio luminosissimo, seguivano, di affermazione in affermazione, la via del sacrificio, di onore e di successo da lui inflessibilmente percorsa. Sempre volontario per le imprese ove maggiore fosse il rischio, dalle più alte solitudini o a volo rasente, con velivolo vulnerabilissimo in bassa quota, gli obiettivi più muniti; violava in pieno giorno ed in volo isolato i cieli nemici più difesi, per arditissime ricognizioni fotografiche, si lanciava su ampie distese marine ove più lontano era il palpito amico e più vicina la minaccia nemica, per ricognizioni alturiere protratte ai limiti dell’autonomia, quasi sospinto ovunque da una forza d’audacia e di volontà senza limiti che sembrava assicurare il suo certo destino. In azione notturna, al di la di una lunga navigazione, alla testa delle squadriglie, portava l’infallibile offesa su importante base nemica. Scomparso nel cielo del puro eroismo, facevano di lui ritorno la magnanimità dello spirito, la luce del suo valore, la grandezza dell’esempio, od imperitura testimonianza di un’esistenza consacrata e serenamente offerta per le maggiori fortune della Patria. – Cielo del Mediterraneo Centrale e Orientale, luglio 1940 – settembre 1942.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia