DI NICOLANTONIO Felice

COD: b6edc1cd1f36

Descrizione

Facente parte di un battaglione già provato da sanguinosi combattimenti ed in critica situazione, veniva incaricato con pochi ardimentosi di raggiungere ed occupare di urgenza una quota allo scopo di prevenire e trattenere il nemico reso baldanzoso da un inaspettato successo. Con decisione e sprezzo del pericolo giungeva primo sull’obiettivo e col tiro calmo e preciso della sua mitragliatrice fulminava l’avversario, incitando con la voce i camerati ed infiammandoli con l’esempio del proprio ardimento. Gravemente ferito, rimaneva eroicamente al suo posto di combattimento per tre giorni, finché mortalmente colpito al petto si abbatteva sull’arma, offrendo la sua vita alla Patria al grido di “Viva l’Italia”. Fulgido esempio di valore militare e di eroico attaccamento al dovere.

Mali Terzorit (Q. 1381), 14-16 dicembre 1940

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia