DAVID Stefano

COD: 9c82c7143c10

Descrizione

Dopo trenta mesi di dura lotta, durante un spro attacco nemico, soverchiato da preponderanti forze, rifiutava più volte di arrendersi, finchè, unico superstite di un posto avanzato che egli stesso comandava, stordito e gravemente ferito, veniva raccolto dal nemico che pensava di servirsene come schermo per penetrare di sorpresa in un nostro caposaldo. Nella notte lunare, veniva condotto presso le nostre posizioni con l’arma puntata alla schiena. Accortosi che i commilitoni gli andavano incontro giubilanti per aiutarlo, non esitava a gridare ad alta voce: "Seconda compagnia, fuoco, fuoco! Sono nemici!". Pagava così, consapevolmente, con la vita la sua sublime incomparabile dedizione alla Patria. – Q. 141 di Diez Srafi (Tunisia), 25 aprile 1943.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia