D’AMICO Guerrino

COD: 71a3cb155f8d

Descrizione

Comandante di una squadra fucilieri, unica rimasta a difendere un’importante posizione durante un violento attacco nemico, con perizia, pari ad indomito valore, conteneva per più ore l’impeto dell’avversario, superiore per numero e per mezzi, rendendogli irnpossibile lo sfruttamento del momentaneo successo e consentendo ai nostri reparti di riorganizzarsi per il contrattacco. Accerchiato, si difendeva con sovrumano impeto, seminando la strage nelle file nemiche col fuoco ben diretto delle proprie armi. Esaurite le munizioni, alla testa dei suoi uomini, si lanciava nella mischia alla baionetta ed al grido di “Savoia!”, cercava di aprirsi un varco dove più era la pressione dell’avversario. Colpito mortalmente da una raffica di mitragliatrice, non rallentava lo slancio e l’ardire, ma incitava con la voce e col gesto i superstiti, finché spirava col nome d’Italia sulle labbra. Esempio luminoso e fulgido di alte virtù militari, indomito coraggio, sublime amor patrio.

Uj i Ftofte (Fronte greco), 4 aprile 1941

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia