CAMPIONI Inigo

COD: a96b65a721e5

Descrizione

"Governatore e comandante delle Forze Armate delle Isole italiane dell’Egeo si trovava, nel cruciale periodo dell’armistizio, a capo di uno degli scacchieri più difficili, lontani e vulnerabili. Caduto in mano al nemico in seguito ad occupazione della sede del suo comando, rifiutava reiteratamente di collaborare con esso o comunque di aderire ad un Governo illegale. Processato e condannato da un tribunale straordinario per avere eseguito gli ordini ricevuti dalle Autorità leggittime e per avere tenuto fede al suo giuramento di soldato, manteneva contegno fiero e fermo, rifiutando di firmare la domanda di grazia e di dare adesione anche formale alla repubblica sociale italiana, fino al supremo sacrificio della vita. Cadeva comandando lui stesso il plotone d’esecuzione, dopo avere dichiarato che "bisogna saper offrire in qualunque momento la vita al proprio Paese, perché nulla viè di più alto e più sacro della Patria". – Egeo – Italia Settentrionale, 1941-1944".

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia