CAFFER Enzio Giovanni

COD: 8bf1211fd4b7

Descrizione

"Di duro ceppo montanaro, pur non avendo obblighi militari, fu tra i primi nella lotta contro i tedeschi, seguendo l’esempio di suo fratello maggiore caduto per la libertà. Partecipò a tutti i combattimenti ed il suo nome divenne in Val Germanasca e in Val Perosa simbolo di ogni eroismo ed ardimento. Durante il duro inverno 1943-44 visse tra i rigori del gelo e stenti inenarrabili, sorretto dall’ardente fede che lo animava e dall’alto spirito di sacrificio che è patrimonio della nostra gente montanara. Incaricato di cooperare con la sua arma allo sbarramento di una posizione per proteggere una manovra di ripiegamento, veniva mortalmente colpito e rifiutava ogni soccorso pur di non distogliere nessuno dal posto di combattimento. Morì dissanguato, esempio di indomito coraggio e di stoico valore. – Villaretto di Val Chisone, 30 luglio 1944".

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia