BRIOLINI Franco

COD: 310dcbbf4cce

Descrizione

Comandante di compagnia alpina capace ed ardito trasfondeva in cinque mesi di operazioni sul fronte russo il suo esuberante entusiamo ed il suo elevato senso del dovere, nei suoi alpini, formando del reparto un solido ed aggressivo strumento di guerra, temprato contro tutte le avversità e gli ostacoli del difficile settore operativo. In un momento particolarmente critico di un aspro combattimento, ricevuto l’ordine di contrattaccare il nemico che, superiore di uomini e mezzi, stava attaccando una colonna di ripiegamento, benchè conscio della sua superiorità numerica, senza armi di accompagnamento, con poche munizioni e con uomini sfiniti dalle lunghe marce nella gelida steppa e dalle privazioni, consapevole del sacrificio, si metteva alla testa dei suoi alpini e li trascinava in assalto disperato che sorprendeva il nemico sconvolgendone le file e mettendolo in fuga. Nel generoso ed eroico tentativo immolava la sua giovane vita, supremo olocausto di una delle più tipiche figure della gente della nostra montagna che addita la via del sacrificio e del dovere; morente incitava ancora i suoi alpini al grido di "Avanti alpini, Viva l’Italia". – Arnautowo (Russia), 26 gennaio 1943.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia