AMICO Giuseppe

COD: d67d8ab4f4c1

Descrizione

Valoroso comandante di Divisione, all’atto dell’armistizio prendeva le necessarie disposizioni per sbarrare il passo a colonne germaniche, che di prepotenza volevano sopraffare la sua unità. Addivenuti, per ordine superiore, ad un accordo e rotto questo da parte germanica, veniva fatto prigioniero e condotto in Caserma dove, liberato dai suoi uomini, arringava un battaglione e usciva con lo stesso all’attacco del comando del presidio tedesco che costringeva a ritirarsi. Non desisteva dall’azione che in seguito ad ordine del suo comandante. Catturato, veniva vilmente trucidato durante il trasferimento in luofgo di prigionia. Col suo sacrificio suggellava un passato di glorioso combattente. – Silano, Ragusa, 9-13 settembre 1943.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia