SERENA Silvio

COD: 325995af77a0

Descrizione

Comandante di compagnia fucilieri, sotto violente raffiche di tiro nemico, noncurante del grave pericolo, animosamente si slanciava di iniziativa alla testa dei propri fanti trascinandoli con l’esempio all’assalto di centri di fuoco nemici che ostacolavano seriamente il movimento del suo battaglione. In un ultimo contrassalto all’arma bianca, rimasto senza munizioni, dopo strenua resistenza, catturato. Invitato da un capo nemico a consegnare il proprio moschetto, ripetutamente si rifiutava di farlo e, sfidando sicura morte, persisteva nel fiero contegno pronunciando parole di sdegno ed esaltando la Patria per la quale era lieto di morire. Fucilato sul posto dal nemico inferocito cadeva al grido di "Viva l’Italia". Sublime esempio di amor patrio e di militare fierezza. – Kljuni (Croazia), 20 marzo 1943.

Informazioni aggiuntive

grado

anno del fatto - medaglia

data del fatto - medaglia