ALESSANDRIA – PROVINCIA

COD: 6add07cf5042

Descrizione

Terra di antiche tradizioni di libertà, fedele alle sue glorie civili e sociali, le popolazioni dell’alessandrino, dopo l’armistizio dell’ 8 settebre 1943, opposero una strenua resistenza alle forze germaniche di occupazione.Costituiti i Comitati di Liberazione Nazionale, iniziarono i moti di ribellioni e lotta,cui presero parte numerose unità SAP e GAP e otto Divisioni partigiane.Nelle drammatiche battaglie del 5 -11 aprile 1944, presso il Monastero della Benedieta, meno di mille partigiani, parte dei quali ancora disarmati, si difesero accanitamente di fronte ai soverchianti forze tedesche.Nell’impari lotta 96 partigiani vennero catturati, 79 caddero in combattimento, 350 furono fatti prigionieri e trasferiti nei campi di sterminio in Germania, dopo che 19 di loro erano stati fucilati al passo del Turchino, insieme ad altri 40 ostaggi. 15680 partigiani combattenti della Provincia, di cui 535 Caduti e 75 uccisi per rappresaglia, oltre alle centinaia di cittadini feriti e mutilati a seguito di devastanti bombardamenti di Alessandria e di Novi Ligure, stanno a dimostrare l’asprezza della lotta fatta di sacrifici, privazioni e rappresaglia feroci.Contro quel regime del terrore, le popolazioni dell’alessandrino tradizionalmente pacifiche, sappero eroicamente manifestare tutto il loro amore per la libertà la giustizia, a difesa di una Patria occupata ed oppressa. (Provincia di Alessadria, settembre 1943 aprile 19459.